Graminacea dal portamento a colonna, composta e ordinata. Forma un cespuglio di foglie da cui spuntano alte spighe, portate da steli flessuosi. Adatta anche alla coltivazione in vaso, preferisce terreni mediamente ricchi e irrigati regolarmente senza ristagni. Si può coltivare in pieno sole o a mezz’ombra. Raggiunge un’altezza massima di 140 cm – 170 cm. Appartiene al gruppo delle graminacee della stagione fresca, perché vegeta e fiorisce all’inizio della stagione, pur restando decorativa tutta l’estate e l’inverno perché le spighe persistono fino all’anno successivo!
Alcuni la definiscono graminacea dal moto perpetuo, perché è decorativa per tutto l’anno: le spighe si aprono piumose, sfumate di porpora, maturano e si chiudono, compattandosi a forma di scovolino in color panna e persistono sulla pianta fino a tutto l’inverno. Una pianta quindi bella sempre! Spogliante, va tagliata a 10 cm a fine inverno.
Calamagrostis x acutiflora è il risultato dell’ibridazione spontanea tra Calamagrostis epigejos e Calamagrostis arundinacea scoperta da Karl Foerster (1874-1970) nel giardino botanico di Amburgo. Venne messa da lui in produzione e fece la sua prima comparsa nel catalogo del vivaio nel 1939.
Nel 1959 Foerster la citò nel libro ‘The Use of Grasses and Ferns in the Garden’ e dal 1964 venne importata in America. E’ una delle graminacee più famose e più diffuse.

8,00 € Iva incl.